L'immigrazione in Lombardia. Quindicesimo Rapporto

I due  rapporti di ricerca che costituiscono il quindicesimo Rapporto sull'immigrazione in Lombardia sono stati predisposti da Éupolis Lombardia nell'ambito delle attività assegnate dalla Giunta regionale Lombarda, all'interno del Piano triennale di attività dell'Osservatorio regionale per l'integrazione e la multietnicità (ORIM).

Gli studi sono stati svolti, in continuità con le edizioni precedenti, in collaborazione con Fondazione Ismu, e sono stati presentati in occasione di un Convegno il 4 aprile 2016.

Il volume "Rapporto 2015. Gli immigrati in Lombardia", a cura di Vincenzo Cesareo, presenta la fotografia aggiornata al 2015 della presenza immigrata in Lombardia, analizzandone gli aspetti demografici e le principali caratteristiche socio-economiche, anche alla luce degli importanti mutamenti che stanno caratterizzando lo scenario internazionale a fronte delle situazioni di conflitto che caratterizzano le regioni del Medio Oriente e del Nord Africa e dei perduranti effetti della crisi economica che ha investito anche la realtà lombarda.

Grazie alla survey regionale svolta, il lavoro fornisce il dettaglio sugli aspetti quantitativi, sulle caratteristiche strutturali, sulle condizioni di vita e di integrazione della popolazione straniera presente sul nostro territorio, e riporta gli esiti delle le tre aree di monitoraggio costante che riguardano:

  • sistema scolastico e formativo
  • mercato del lavoro
  • salute

Il Rapporto presenta anche un approfondimento sullo status di rifugiato, sui problemi e sulle prospettive di integrazione a livello locale e un'analisi delle associazioni di migranti esistenti e delle loro attività.

Inoltre in questa annualità l’attività dell’Osservatorio si è rivelata utile allo sviluppo di alcuni progetti FEI promossi dall’amministrazione regionale, quali: la quarta annualità del progetto Vivere in Italia, il progetto NEXT, Nuove esperienze per tutti e il progetto POL.INTEGRA. Polizie e Operatori Locali per l’INTEGRAzione, svolto in collaborazione con l'Istituto.

Il volume dedicato espressamente alla Quindicesima indagine regionale, a cura di Gian Carlo Blangiardo, oltre a illustrare la metodologia, ormai consolidata, di raccolta e integrazione dei dati, presenta con maggior dettaglio le articolate informazioni raccolte.

In generale, il Rapporto 2015 mette in luce come, proseguendo una tendenza avviata da qualche anno, la dinamica dei flussi migratori dall’estero sembra aver definitivamente accantonato la crescita numerica impetuosa per orientarsi sempre più verso un percorso di miglioramento “qualitativo” sul piano del radicamento e dell’integrazione nella società ospite.Si tratta di un’inversione di rotta che certamente riflette le persistenti difficoltà economico-occupazionali e le minori opportunità di reddito determinate dal perdurare della crisi economica, ma che rappresenta anche un segnale di maturazione del fenomeno migratorio.

Un cambiamento che, come dimostrano i dati esposti nella prima parte del volume, presenta caratteristiche strutturali e condizioni di contesto che si possono leggere come progetti di stabilità destinati a protrarsi in via definitiva. Sempre nella prima parte del documento si espone una valutazione della dimensione quantitativa della presenza straniera, con la specificazione per provenienza e condizione di stabilità/regolarità e l’ulteriore dettaglio per genere.

La seconda parte è dedicata all’analisi delle principali caratteristiche bio-demografiche, socio-economiche e di contesto della popolazione in oggetto;

Nella terza parte si presentano alcuni approfondimenti tematici, sotto forma di schede di approfondimento, sui temi:

  • famiglie immigrate e progetti di mobilità;
  • un confronto tra la popolazione più radicata – i nuovi cittadini e i lungoresidenti – e quella più precaria: i rifugiati;
  • l’aggiornamento della misura dei livelli di integrazione, dettagliata anche sul piano socio-territoriale e del mercato del lavoro, della popolazione presente, sia in relazione ai suoi principali caratteri, sia rispetto alle dinamiche temporali del quindicennio in oggetto.

  

Rapporto 2015: gli immigrati in Lombardia / a cura di Vincenzo Cesareo; Éupolis Lombardia,  Osservatorio Regionale per l'Integrazione e la Multietnicità. - Milano : Éupolis Lombardia, 2016. - 263 p.: tav.; 22 cm. - Codice Éupolis Lombardia: SOC14003/002

L'immigrazione straniera in Lombardia: la quattordicesima indagine regionale: Rapporto 2015 / a cura di Gian Carlo Blangiardo; Éupolis Lombardia, Osservatorio Regionale per l'Integrazione e la Multietnicità. - Milano : Éupolis Lombardia, 2016. - 166 p.; 30 cm. - Codice Éupolis Lombardia: SOC14003/002

 

Documentazione

Documento compresso - 6,25 MB

16/10/2018