RLFrameworkMinisitiSearch

Azioni
Caricamento...

eve-20190314-agroalimentare-polis

Azioni
Caricamento...
Agro-alimentare

Seminario - Il sistema agro-alimentare della Lombardia. Performance competitive e prospettive

 

 

Presentate oggi giovedì 14 marzo in Palazzo Pirelli le prime stime dell’annata agraria 2018, realizzate da PoliS-Lombardia per la Giunta regionale.

Le performance competitive e le prospettive del sistema agro-alimentare delle Lombardia sono state affrontate in un convegno pubblico da PoliS-Lombardia in collaborazione con le università lombarde, che hanno elaborato i dati. La tavola rotonda dei rappresentati del settore si è conclusa con Fabio Rolfi, Assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia.

A supporto di tale processo Regione Lombardia sarà impegnata per tutto il 2019 in una articolata serie di attività che prevedono, a partire dal mese di marzo, l’attivazione di una consultazione pubblica on-line http://www.psr.regione.lombardia.it/wps/portal/PROUE/FEASR/programma/futuro-agricoltura-lombarda-consultazione-online/ 

In sintesi:

 

SETTORE AGRICOLO

Il settore agroalimentare lombardo ha mantenuto, anche nel 2018, una posizione di leadership a livello nazionale.

Le prime stime mostrano un trend in crescita per la produzione agricola:

  • in termini quantitativi, l’aumento è stato circa del 4%, trainato in particolare dalle coltivazioni foraggere e dalle colture legnose;
  • in termini di valore la variazione è stata leggermente inferiore, a causa principalmente del calo dei prezzi.

 

Il comparto agroalimentare continua a beneficiare di un vantaggio competitivo generato da un mantenimento basso dei costi per fronteggiare un mercato che paga sempre meno i prodotti. Per aumentare la redditività operativa le aziende operano su tre livelli:

  • l’elevata propensione ad investire,
  • la diversificazione del proprio reddito in attività extra-agricole,
  • presenza di giovani imprenditori under 35, anche se la spinta all’aumento si è ridotta nello scorso anno.

 

SETTORE INDUSTRIA ALIMENTARE

L’industria alimentare presenta ancora una performance migliore del livello nazionale.

I motivi della tenuta sono da rintracciarsi in:

  • una forte propensione all’export, che ha ancora significativi margini di crescita,
  • la certificazione di qualità,
  • la propensione all’innovazione e alla diversificazione.

 

Di contro, in entrambi i settori, si constata la necessità di far fronte al ridimensionamento della domanda che ha portato al calo dei consumi che difficilmente torneranno ai livelli pre crisi.

 

In sintesi la posizione lombarda è migliorata nel quadro nazionale ma le produzioni agricole stentano a crescere e risentono dell’incertezza e volatilità dei mercati mondiali.

Anche alla luce dei mutamenti climatici, emerge l’opportunità di investire sull’innovazione tecnologica, sulla formazione imprenditoriale e sull’assistenza tecnica, cpsì come sullo sviluppo delle organizzazioni produttori.

L’inversione di tendenza per le imprese giovanili, se si confermerà, potrà costituire un segnale importante per il futuro, così come la creazione e lo sviluppo di imprese innovative.

Programma

Documento PDF - 417 KB

Prime stime annata agraria 2018 in Lombardia - scheda

Documento PDF - 1,38 MB

14/03/2019