RLFrameworkMinisitiSearch

Azioni
Caricamento...

eve-20201210-finanza-territoriale-polis

Azioni
Caricamento...
La finanza territoriale. Rapporto 2020

L'emergenza sanitaria ed economica un banco di prova per la governance regionale

E' stato presentato giovedì 10 dicembre 2020, dalle 14:30 alle 16:30 in diretta streaming il Rapporto 2020 de "La finanza territoriale", risultato di un lavoro di cooperazione tra PoliS-Lombardia, IRES Piemonte, IRPET Toscana, SRM-Studi e Ricerche per il Mezzogiorno, IPRES Puglia e LIGURIA Ricerche.

L’evento è realizzato con il patrocinio dell’Agenzia della Coesione Territoriale, dell’AISRe (Associazione Italiana di Scienze Regionali) e della SIEP (Società Italiana di Economia Pubblica).

Il Rapporto esamina con cadenza annuale l’andamento della congiuntura economica, finanziaria e normativa nelle sue ripercussioni sugli assetti della finanza territoriale.

L’evoluzione evidenzia i principali cambiamenti intervenuti dal 2008, da quando sulla spinta della crisi economica - molto più che a causa dei vincoli europei - le Amministrazioni territoriali sono state travolte da molti cambiamenti. Si è assistito nel tempo a pesanti tagli alle risorse e a riforme (spesso poco chiare nel disegno generale) avviate e poi rimaste parzialmente incompiute. Le Amministrazioni territoriali hanno quindi manifestato l’urgenza non solo di un concreto rilancio degli investimenti, ma anche di un complessivo riordino del quadro tributario e dell’implementazione di un efficace sistema perequativo, anche in vista della concreta attuazione dell’autonomia differenziata.

Il tema al centro del Rapporto Finanza Territoriale 2020 è quello dell’istituto delle Regioni, che nella ricorrenza dei 50 anni, viene messo duramente alla prova dall’evento pandemico. Il ruolo delle Regioni nella gestione dell’emergenza sanitaria ed economica, tuttora in corso, è completamente inedito ed ha messo in luce i delicati equilibri istituzionali con il governo centrale e le realtà locali, costituendo un utile insegnamento in merito alle proposte di riforma che si sono succedute a breve distanza l’una dall’altra. Il convegno, moderato da Angelo Grasso (IPRES) prende il via con i saluti istituzionali di Massimo Sabatini (Agenzia per la Coesione Territoriale) e con un’introduzione a cura di Alessia Grillo (Conferenza delle Regioni).

Il programma ha previsto una prima sessione di presentazione del Rapporto con tre interventi. La prima relazione di Patrizia Lattarulo (IRPET) si è concentrata sugli “Assetti istituzionali e differenti velocità di governo. L’emergenza sanitaria ed economica, un banco di prova per la governance regionale”; la seconda di Francesco Figari (Università Insubria di Varese) e Luca Gandullia (Liguria Ricerche) ha affrontato il tema dell’impatto Covid-19 sul reddito delle famiglie; l’ultimo intervento, di Santino Piazza (IRES Piemonte) è stato  dedicato ad un’analisi dell’impatto dei fondi coesione europei sulla spesa per le infrastrutture scolastiche. E' seguita poi una seconda sessione di interventi dei due Referee del Rapporto, Alessandro Petretto (Università degli Studi di Firenze) ed Ernesto Longobardi (Università Cattolica del Sacro Cuore). Le conclusioni sono state affidate ad Alberto Zanardi (Ufficio Parlamentare di Bilancio - UPB).

 

 E' disponibile il volume integrale: La finanza territoriale: rapporto 2020

Programma

Documento PDF - 1,03 MB

Comunicato stampa

Documento PDF - 249 KB

Materiali presentazione

Documento compresso - 6,15 MB

10/12/2020