red-agenda2030-rapporto-lombardia-2019-goal-8-polis

Azioni
Caricamento...

Lavoro dignitoso e crescita economica

Nel periodo tra il 2014 e il 2018, l’andamento del PIL regionale lombardo si è sempre assestato su livelli maggiori rispetto a quello nazionale. L’anno scorso è aumentato dell’1,4%. È quanto rilevato dal “Rapporto Lombardia 2019” realizzato dall’istituto di statistica, ricerca e formazione regionale PoliS-Lombardia.

Il mercato del lavoro lombardo sta vivendo una fase di crescita che ha consentito di raggiungere risultati migliori di quelli del periodo precedente la crisi del 2008, posizionandosi nettamente oltre la media italiana e sostanzialmente in linea con quella europea. Il tasso d’occupazione tra i 15 e i 64 anni, in Lombardia, nel 2018 è stato del 67,7% contro il 62,3% italiano. Inoltre, nel corso del quinquennio 2014-2018 si è osservato un incremento costante del numero di occupati, superando nel corso degli ultimi anni i livelli pre-crisi: il numero degli occupati è aumentato di circa 127.000 unità, corrispondenti a un incremento percentuale del 3%, concentrato principalmente nell’ultimo triennio.

Un ulteriore indicatore da prendere in considerazione è il tasso di disoccupazione. Sia quello maschile sia quello femminile sono diminuiti, ma persiste una differenza sostanziale nei livelli: il secondo è pari al 7,1% contro il 5,2% del primo.

Dal 2011 al 2018 c’è stato, nel territorio lombardo, un incremento delle professioni intellettuali del 2,2%. Viceversa vi è stata una contrazione relativa al lavoro artigiano e specializzato, registrando in Lombardia una diminuzione superiore al 3%. Ad aumentare, invece, sono state le professioni non qualificate, attestandosi indicativamente al 10% degli occupati.

Il dato è riconducibile principalmente all’aumento del 40,6% dei contratti a tempo determinato (fenomeno che tuttavia riguarda l’intero contesto nazionale). Per quanto concerne i contratti a tempo indeterminato, si registra in Lombardia un aumento del 4,8%.

Il principale strumento delle politiche attive di Regione Lombardia è la Dote unica lavoro (DUL) che ha coinvolto attivamente in percorsi di inserimento lavorativo 127mila persone, fra le quali 109.943 hanno ottenuto un’occasione d’impiego. I destinatari delle doti sono in leggera

17/12/2019