red-05-lombardia-2021-polis

Azioni
Caricamento...

Cruscotto Lombardia 2021 - numero 5 - 5 febbraio 2021

E' disponibile il report integrale: Lombardia 2021 - numero 5 - 5 febbraio 2021

 

Sommario e principali evidenze

IMPATTI DELLA REGOLAMENTAZIONE

LOMBARDIA – Mobilità in periodo emergenziale (dati al 3 febbraio 2021)

Con il passaggio della Lombardia in zona arancione, i dati mostrano un “rimbalzo” nella dinamica degli spostamenti quotidiani su base regionale: la mobilità in auto in Lombardia nella settimana 24-31 gennaio è più vicina a un periodo senza restrizioni di 11,6 punti percentuali, rispetto alla media nazionale. Lo stesso parametro per la mobilità a piedi è pari a +16,6 punti percentuali.

AREA ECONOMICA

LOMBARDIA - Le ore autorizzate di cassa integrazione nel 2020

La crisi sanitaria e le misure conseguenti di contenimento hanno caratterizzato l’andamento economico dal 24 febbraio 2020 in poi. Fino a dicembre 2020 sono state autorizzate 716.457.061 ore di cassa integrazione fra ordinaria, straordinaria e deroga. Sempre in Lombardia fino a dicembre sono state autorizzate 385.841.446 ore dai fondi di solidarietà gestiti presso INPS.

ITALIA-LOMBARDIA - Le Segnalazioni di Operazioni Sospette (2° semestre 2020)

Aumenta il rischio riciclaggio sotteso ad operazioni finanziarie. Nel 2020 le segnalazioni di operazioni sospette (SOS) sono in aumento rispetto allo stesso periodo del 2019, con aumenti registrati soprattutto nelle regioni del Sud Italia. La Lombardia rimane di gran lunga la regione con il maggior numero di SOS anche se in calo rispetto al 2019.

LOMBARDIA - Denunce di infortunio per Covid-19 (dicembre 2020)

I contagi sul lavoro da Covid-19 denunciati all’Inail al 31 dicembre 2020 sono 131.090, pari al 23,7% delle denunce di infortunio pervenute nel 2020. Circa un terzo dei decessi (423) sono legati al Covid19, di questi altissima è la percentuale avvenuti in Lombardia (37,8%).

LOMBARDIA - Reddito di cittadinanza (aprile 2019-dicembre 2020)

Nel periodo aprile 2019 - dicembre 2020 risultano 257.214 nuclei richiedenti Rdc/PdC in Lombardia, pari al 10,5% del totale nazionale (2.446.905 domande). Elevato in regione Lombardia il peso delle domande respinte sul totale delle domande presentate (32,0%) rispetto alla medesima percentuale a livello nazionale (25,3%).

ITALIA-LOMBARDIA - Startup innovative in Lombardia (al 1° gennaio 2021)

L’aggiornamento al 1° gennaio 2021 del report di monitoraggio trimestrale sulle startup innovative in Italia conferma il primato della Lombardia con oltre un quarto di tutte le startup italiane (27,0%) ed il ruolo della provincia di Milano (19,2%), seguita da Bergamo (2,1%) e Brescia (1,8%).

LOMBARDIA - La capacità ricettiva in Lombardia (2019)

Attraverso l’analisi dei dati della rilevazione ISTAT sulla “Capacità degli esercizi ricettivi” si vuole offrire uno sguardo sull’offerta turistica ed appunto la capacità ricettiva del territorio lombardo con le sue specifiche territoriali. Una fotografia aggiornata al 2019 permetterà poi di analizzare ancora più approfonditamente l’impatto che la pandemia ha avuto e avrà sul settore turistico lombardo. Gli esercizi extralberghieri sono passati dal rappresentare il 58% del patrimonio ricettivo regionale nel 2012 al l’88,5% nel 2019 cambiamento dovuto soprattutto alla emersione in seguito all’entrata in vigore della l.r. 27/2015. L’analisi mostra differenze territoriali.

ITALIA-LOMBARDIA - Musei e istituti similari in Lombardia (2019)

Il Report elabora i dati ISTAT 2019 pubblicati il 18 dicembre 2020 e provenienti dall’Indagine realizzata dall’ISTAT durante il medesimo anno. I dati statistici elaborati sono riferiti alle strutture espositive permanenti aperte al pubblico quali musei, gallerie, monumenti, aree archeologiche e circuiti museali statali e non statali in Lombardia e Italia per descriverne le principali caratteristiche (numero delle strutture, tipologia, titolarità, addetti, presenza sul web, digitalizzazione delle collezioni, numero di visitatori).

ITALIA - Distribuzione del reddito lordo e incidenza delle imposte sui redditi 2018

Il reddito medio annuo ha subito una contrazione sensibile rispetto ai livelli pre-crisi e un incremento della disuguaglianza. L’Irpef è la principale imposta diretta (81% del totale per un 27,5% delle entrate fiscali totali) e in una riforma fiscale il primo punto su cui intervenire; incide in modo disomogeneo sia in relazione alla fonte reddituale che al contesto territoriale in cui è applicata. L’eventuale riforma non potrà prescindere da tale contesto. Il trend dei redditi dal 2002 al 2018 è in contrazione e questo impatta soprattutto nel nord ovest ove c’è più reddito da lavoro dipendente ed autonomo.

AREA TERRITORIALE

LOMBARDIA - Qualità dell’aria Lombardia (2020)

Il trend pluriennale di miglioramento della qualità dell’aria in Lombardia prosegue anche per il 2020. Questo in estrema sintesi il messaggio che arriva dalla presentazione dei dati da parte di ARPA Lombardia. Certo i valori limite sono stati superati in molti casi e per una durata in giorni a volte superiore a quella annua tollerata, ma la numerosità degli episodi e la loro durata sembra anche in questo caso in diminuzione, probabilmente anche a causa dei diversi lock down, totali e parziali, che ha vissuto la nostra regione e i territori circostanti.

ITALIA-LOMBARDIA - Le risorse idriche nel contesto geologico del territorio italiano e Lombardo

Le Nazioni Unite stimano ci sia un incremento della richiesta di acqua al 2050 per quasi un 505 in più degli attuali 4.600 km3/annui; primo utilizzatore il settore agricolo (60%), seguito da quello energetico ed industriale (25%) mentre per quanto riguarda le risorse energetiche prime consumatrici sono la Lombardia, Piemonte, Puglia.

AREA SALUTE

ITALIA – LOMBARDIA - La mortalità in Lombardia durante le 3 fasi dell’epidemia Covid-19 (periodo febbraio-novembre 2020)

Il numero di morti nel 2020 si discosta molto dalla media dei morti calcolata nel quinquennio precedente nei mesi tra febbraio e maggio (prima ondata), il picco maggiore si è osservato in Lombardia tra marzo e aprile. Elevato, anche se lievemente inferiore con quanto osservato nella prima ondata, è l’eccesso di mortalità tra ottobre e novembre (seconda ondata). Nel periodo invece tra giugno e settembre il numero dei decessi è in linea con quanto osservato nel quinquennio precedente (fase di transizione).

Report Covid-19 - Andamento del contagio a livello regionale e internazionale

Report Covid-19 - Andamento delle vaccinazioni a livello regionale e internazionale

SEGNALAZIONI

Banca d’Italia, Fallimenti d’impresa in epoca Covid, Note Covid-19 del 27 gennaio 2021

Centro Studi Confindustria, Congiuntura Flash, gennaio 2021

Centro Studi Confindustria, Indagine rapida sulla produzione industriale, 3 febbraio 2021

Circular Economy Report 2020

 

10/04/2021