red-190429ist-banda-700mhz-lombardia-cons-reg-polis

Azioni
Caricamento...

Ricerca: Il processo di liberazione della banda 700MHz in Lombardia a favore dell’introduzione del 5G

Con il policy paper Il processo di liberazione della banda 700MHz in Lombardia a favore dell’introduzione del 5G ci si è proposti di ricostruire l’attuale scenario per la radiodiffusione televisiva digitale a seguito della liberazione delle frequenze sulla banda UHF da 694 a 790 MHz attualmente assegnate alla radiotelevisione e riassegnate agli operatori di telefonia mobile per lo sviluppo delle reti 5G

Gli obiettivi conoscitivi del paper riguardano:

  • l’analisi dello scenario dei cambiamenti tecnologici che hanno investito il sistema radiotelevisivo italiano ed europeo dallo switch off del 2012, con il passaggio al digitale, all’attuale fase di transizione;
  • un confronto, rispetto all’adeguamento alle tecnologie 5G, tra le scelte intraprese dai principali paesi europei: Francia, Gran Bretagna, Germania, Spagna;
  • la ricostruzione dei passaggi che hanno delineato la via italiana allo switch off del 2022;
  • un approfondimento sullo scenario delle televisioni locali, con particolare riferimento alla Lombardia;
  • l’analisi della comunicazione circolante nel discorso mediale sul 5G e le ricadute della liberazione delle frequenze dei 700 MHz;
  • l’individuazione delle questioni aperte per le emittenti locali rispetto alla gestione e alle conseguenze del rilascio delle frequenze;
  • la formulazione di proposte per il CORECOM di Regione Lombardia. 

Lo studio è stato costruito a partire da due metodi di ricerca: in primo luogo l’analisi documentaria dei materiali raccolti presso gli organismi istituzionali e associativi (Unione Europea, Mise, Agcom, Confindustria Radio-Tv, ecc.); in secondo luogo sono state realizzate delle interviste telefoniche con alcuni player del settore radiotelevisivo.

Il Policy paper è stato  promosso dal Consiglio regionale della Lombardia nell’ambito della Convenzione attuativa e approvato con Decreto dirigenziale n. 593 del 20/11/2019.



Dirigente di riferimento PoliS-Lombardia: Armando De Crinito
Project Leader PoliS-Lombardia: Antonio Dal Bianco
Gruppo di ricerca: Paolo Carelli, Anna Sfardini CeRTA - Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Committente: Consiglio regionale della Lombardia
Dati di pubblicazione: Policy paper, maggio 2020
Codice ricerca: 190429IST

26/03/2021