CMR

Centro Regionale di Governo e Monitoraggio della Sicurezza stradale (CMR)

Il Centro Regionale di Governo e Monitoraggio della Sicurezza Stradale di Regione Lombardia nasce nel 2011, dalla firma – da parte della Giunta – di una convenzione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Svolge principalmente un ruolo di coordinamento, indirizzo, supporto e verifica delle attività svolte dagli Enti proprietari e gestori di strade e gestisce e promuove iniziative a vari livelli in materia di sicurezza stradale, sulla base di linee di azione specificate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e in stretto raccordo con Regione Lombardia.

Tale ruolo è di primaria importanza per poter avere “un quadro certo delle problematiche, delle azioni intraprese e delle misure che hanno conseguito i risultati più soddisfacenti” fornendo elementi rilevanti per la programmazione degli interventi a livello regionale e per la conoscenza del fenomeno e della verifica dei risultati delle politiche a livello nazionale.

Dal 2013 Regione Lombardia ha affidato a Éupolis Lombardia, ora PoliS-Lombardia, l’incarico di supporto alle attività del Centro.

Il Centro Regionale di Governo e Monitoraggio della Sicurezza Stradale ha identificato quattro linee principali di attività.

Tale attività prevede l’analisi ed il censimento dei progetti approvati e co-finanziati in attuazione dei programmi del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale (PNSS) con l’obiettivo di trarre indicazioni utili per i futuri progetti, supportare i tecnici e i decisori degli Enti locali e individuare tipologie di interventi che hanno dato i migliori risultati e possono essere indicate come buone pratiche.

Tra gli obiettivi perseguiti in questa linea di attività trovano spazio la valorizzazione e la rielaborazione delle ricerche di Istituto sulla sicurezza stradale e di quelle prodotte da attori istituzionali, da associazioni ed in generale di coloro che anche trasversalmente interessano l’ambito in oggetto.

Inoltre, il CMR realizza corsi di formazione su tematiche di prevenzione, qualità delle rilevazioni degli incidenti e interventi a contrasto dell’incidentalità stradale e svolge ricognizioni e analisi delle attività proposte al fine di delineare un censimento completo e dettagliato utile alla pianificazione di eventuali interventi a supporto.

 

Tutte le informazioni di dettaglio sono disponibili alla sezione Corsi ed eventi.

Questa linea di attività si esplica attraverso l’utilizzo dell’applicativo web “IncideRe” per la rilevazione sull’incidentalità stradale da parte della Polizia Locale e si avvale del Coordinamento Statistica di Istituto che, in collaborazione con Istat, valida, elabora e analizza i dati raccolti mettendoli a disposizione attraverso l’applicativo web SIS.EL (www.sisel.regione.lombardia.it ) e la produzione di report e dossier tematici.

Per quanto concerne il modello organizzativo adottato, Istat ha valorizzato forme di collaborazione a livello locale che hanno consentito agli operatori regionali di partecipare attivamente alla fase di rilevazione.

L’attività trae origine dal primo “Protocollo di Intesa per il coordinamento delle attività inerenti la rilevazione statistica sull’incidentalità stradale” stipulato nel dicembre 2007 tra Istat, Ministero dell’interno, Ministero della difesa, Ministero dei trasporti, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, UPI e ANCI recepito poi da Regione Lombardia con D.G.R. 6912 del 2 aprile 2008.

Alla conclusione della fase di sperimentazione delle attività di decentramento, ha fatto seguito nel luglio 2011 un nuovo Protocollo di intesa, rinnovato poi nel 2014.

 

Il Centro Regionale di Governo e Monitoraggio della Sicurezza Stradale svolge l’attività di raccolta e validazione dei dati degli incidenti stradali che si verificano nel territorio regionale nell’ambito del progetto INCIDERE (INCIDEnti REgione) mediante:

• coordinamento delle attività finalizzate all’interscambio dei dati degli incidenti stradali con gli organi rilevatori e Regione Lombardia, in attuazione al progetto regionale INCIDERE;

• validazione delle schede ISTAT di incidente nell’ambito del sistema INCIDERE. Tale sistema è riservato alla Polizia Locale per inviare a Regione Lombardia i dati del censimento degli incidenti stradali da loro rilevati (con la scheda ISTAT - modello di rilevazione CTT/INC) sul territorio regionale.

 

Tali attività comportano le seguenti fasi:

• ottimizzazione del flusso informativo di acquisizione delle schede ISTAT di incidente;

• verifica della qualità dei dati trasmessi dagli Organi di Polizia e Carabinieri, mediante l’analisi della coerenza interna dei dati contenuti nella scheda;

• gestione dei rapporti con i comandi dei suddetti Organi, aggiornamento dei dati e recapiti dei referenti e attività di supporto nell’utilizzo del software.

Il Centro Regionale di Governo e Monitoraggio della Sicurezza Stradale ha il compito di incentivare la creazione e lo sviluppo di un rete di relazioni con i principali soggetti attivi sul territorio e degli attori impegnati nella lotta al contrasto dell’incidentalità stradale per fornire nuovi stimoli all’attività stessa del Centro e favorire lo sviluppo di nuovi rapporti e partnership.

Il Centro ha inoltre l’obiettivo di attestarsi come punto di riferimento per l’analisi degli sforzi comunicativi: è infatti compito del centro lo studio e l’analisi delle principali campagne di comunicazione volte alla sensibilizzazione sui temi della sicurezza stradale.

Il Centro Regionale di Governo e Monitoraggio della Sicurezza Stradale ha il compito di promuovere attivamente la cultura all’educazione stradale.

Tale obiettivo viene raggiunto attraverso l’organizzazione di eventi dedicati e il monitoraggio della attività di educazione stradale, specialmente nelle scuole.

 

Giornata regionale della Sicurezza Stradale

Negli ultimi anni in Italia l’attenzione nei confronti della sicurezza stradale da parte della comunità scientifica e degli organi di governo è cresciuta notevolmente.

Contestualmente è emersa una precisa consapevolezza collettiva delle drammatiche conseguenze connesse con l’incidentalità stradale: le statistiche mostrano chiaramente che in Italia la seconda causa di morte in ordine di grandezza è rappresentata dagli incidenti stradali.

I diversi attori che si occupano del tema della sicurezza stradale, dovrebbero agire superando la tradizionale delimitazione del termine al campo del traffico, della circolazione veicolare e delle infrastrutture, per estenderla all’ambito dei comportamenti umani, delle conseguenze e delle politiche sociali.

 

In quest’ottica è stata istituita in via permanente la “Giornata regionale della sicurezza stradale”, concepita come occasione per attuare iniziative, convegni e manifestazioni aventi come oggetto la memoria delle vittime della strada e la sensibilizzazione sul tema della sicurezza stradale.

  • Ottava giornata regionale della sicurezza stradale (29 novembre 2018)
  • Settima giornata regionale della sicurezza stradale (30 novembre 2017)
  • Sesta giornata regionale della sicurezza stradale (17 novembre 2016)
  • Quinta giornata della sicurezza stradale (24 novembre 2015)
  • Quarta giornata della sicurezza stradale (19 novembre 2014)
  • Terza giornata della sicurezza stradale (21 novembre 2013)
  • Seconda giornata della sicurezza stradale (20 novembre 2012)
  • Prima giornata della sicurezza stradale (14 novembre 2011)

 

"Anziani e incidenti stradali": Incontro di presentazione del terzo Quaderno CMR (20 giugno 2017)

 

"Ciclisti e pedoni" evento di presentazione dei Quaderni CMR (7 luglio 2015)

Un incontro per illustrare i contenuti della collana di pubblicazioni del CMR: primo appuntamento per parlare dei rischi per pedoni e ciclisti in Lombardia.

 

 

Catalogo delle risorse audiovisive per la sensibilizzazione e la formazione sulla sicurezza stradale (2015)

Materiale didattico a cura del CMR; ricerca effettuata da OssCom Centro di ricerca sui media e la comunicazione dell'Università Cattolica. Diffuso in occasione della V Giornata regionale della sicurezza stradale (24.11.2015)

 

 

Il monitoraggio delle attività di educazione stradale nelle scuole

L’attività riguarda la ricognizione delle attività di educazione stradale realizzate nelle scuole, di vario ordine e grado, presenti sul territorio lombardo.

Il Centro di Monitoraggio mira attraverso tali rilevazioni a produrre una mappatura di quanto viene realizzato a livello scolastico per facilitare possibili interventi a supporto della diffusione di una cultura della sicurezza stradale proprio tra le fasce più giovani della popolazione.

 

Relazione finale Indagine attività formative nelle scuole - anno 2014

Catalogo video

Documento PDF - 11,37 MB

Tutti i materiali del CMR sono disponibili nel Catalogo della Biblioteca di PoliS-Lombardia.

 

Quaderni CMR

Motociclisti e incidenti stradali - Quaderno 5 - ottobre 2018

Costi sociali e incidenti stradali  - Quaderno 4/Sintesi dei cinque anni - settembre 2018

Pedoni e incidenti stradali. Analisi e monitoraggio degli incidenti stradali relativi ai pedoni in Regione Lombardia - Quaderno 2/Aggiornamento - settembre 2018

Ciclisti e incidenti stradali. Analisi e monitoraggio degli incidenti stradali relativi ai ciclisti in Regione Lombardia - Quaderno 1/Aggiornamento - maggio 2018

Costi sociali e incidenti stradali. Analisi dei costi sanitari legati all'incidentalità stradale in Regione Lombardia - Quaderno 4 - ottobre 2017

Anziani e incidenti stradali. Analisi e monitoraggio degli incidenti stradali relativi agli anziani in Regione Lombardia - Quaderno 3 - maggio 2017

Pedoni e incidenti stradali. Analisi e monitoraggio degli incidenti stradali relativi ai pedoni in Regione Lombardia - Quaderno 2 - aprile 2015

Ciclisti e incidenti stradali. Analisi e monitoraggio degli incidenti stradali relativi ai ciclisti in Regione Lombardia - Quaderno 1 - marzo 2015

 

Dossier Regionali

Partendo da un confronto con i dati degli anni precedenti ciascun documento riassume l’analisi di incidentalità a livello regionale.

Dossier: L'incidentalità sulle strade della Lombardia nel 2017 (edizione 2018)

Dossier: L'incidentalità sulle strade della Lombardia nel 2016 (edizione 2017)

Dossier: L'incidentalità sulle strade della Lombardia nel 2015 (edizione 2016) - con Mappe

Dossier: L'incidentalità sulle strade della Lombardia. Anno 2014 (edizione 2015)

Dossier Lombardia 2014: L'incidentalità sulle strade della Lombardia (dati 2013)

Focus: L'incidentalità stradale 2012

Focus: Regione Lombardia - Incidentalità stradale anno 2011

Focus: Incidentalità stradale in Lombardia - Quadro conoscitivo 2001-2010

 

Dossier provinciali

Gli approfondimenti statistici per ciascuna delle province lombarde evidenziano le caratteristiche salienti riguardanti la sicurezza stradale di ciascun territorio attraverso una serie di grafici.

Dossier provinciali 2017: L'incidentalità stradale nelle province lombarde (edizione 2018)

Dossier provinciali 2016: L'incidentalità stradale nelle province lombarde (edizione 2017) - con Mappe

Dossier provinciali 2015: L'incidentalità stradale nelle province lombarde (edizione 2016) - con Mappe

Dossier provinciali 2014: L'incidentalità stradale nelle province lombarde (dati 2013)

Dossier provinciali 2013: L'incidentalità stradale nelle province lombarde (dati 2012)

27/07/2018