I dati Covid-19: elaborazioni a cura di PoliS-Lombardia

Per meglio comprendere la situazione della Lombardia relativamente alla diffusione e alle azioni di contenimento e cura dei virus Covid-19, abbiamo realizzato alcune elaborazioni statistiche che consentono di mettere in relazione, quotidianamente, i dati diffusi da fonti ufficiali.


In sintesi:

SITUAZIONE ATTUALE IN LOMBARDIA. Nella settimana dal 31 maggio al 6 giugno, il numero di decessi in Lombardia risulta in diminuzione rispetto alla settimana precedente, come anche il numero medio settimanale di ricoveri con sintomi. Tuttavia, risultano in aumento o stabili rispetto alla settimana precedente il numero medio settimanale di ricoveri in terapia intensiva, il numero di tamponi registrati, il numero di nuovi positivi accertati e il numero di dosi di vaccino somministrate. Si noti tuttavia che gli indicatori relativi ai tamponi registrati e ai nuovi positivi accertati non risultano essere una fotografia reale dell’andamento del Covid-19 in Italia, in quanto il sistema di monitoraggio attuale non permette di identificare tutti i nuovi casi di Covid-19, ed in particolare quelli con severità minore della malattia (ad esempio, quelli che non necessitano di ricovero ospedaliero).

SITUAZIONE NELLE ALTRE REGIONI. Il numero di decessi risulta in diminuzione, oltre che in Lombardia, in Emilia Romagna e Abruzzo. Stabile o in aumento il numero medio settimanale di ricoveri in terapia intensiva, oltre che in Lombardia, in tutte le regioni tranne in Lazio, Sicilia, Emilia Romagna, Abruzzo e Umbria. Infine, è in aumento il numero di nuovi casi accertati rispetto alla settimana precedente, oltre che in Lombardia, in tutte le regioni tranne in Piemonte, Marche e nella P.A. di Bolzano. Si noti tuttavia che non per tutte le regioni sono al momento disponibili dati aggiornati alla settimana corrente.

CAMPAGNA VACCINALE 2023-2024. Stabili o in aumento le dosi di vaccino somministrate nella settimana corrente rispetto alla precedente, oltre che in Lombardia, in tutte le regioni tranne in Lazio, Sicilia, Veneto, Emilia Romagna, Puglia, Toscana, Sardegna, Liguria e Abruzzo

INTERVENTI DI SOCCORSO NELLE PROVINCE LOMBARDE. I dati sul numero di interventi di soccorso per motivi respiratori o infettivi mostrano un aumento delle richieste nella settimana corrente rispetto alla settimana precedente nelle province di Bergamo, Cremona, Monza-Brianza, Milano città e Sondrio. Tuttavia, il numero di richieste registrato per la settimana corrente risulta maggiore rispetto quanto atteso nelle province di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Monza-Brianza, Milano provincia e città, Mantova, Pavia, Sondrio e Varese.