red-36-lombardia2021-polis

Azioni
Caricamento...

Cruscotto Lombardia 2021 - numero 36 – 8 ottobre 2021

Cruscotto Lombardia 2021 - numero 36 – 8 ottobre 2021 Dalle evidenze della settimana:

E' disponibile il report integrale:

Lombardia 2021 - numero 36 – 8 ottobre 2021

Accedi a tutti i cruscotti 2021 e 2020

 

Sommario e principali evidenze

 

AREA ECONOMICA

LOMBARDIA - Mobilità tramite App (27 settembre – 3 ottobre 2021)

I flussi di mobilità segnano una variazione settimanale modesta, di segno negativo, su base nazionale, mentre in Lombardia risultano stabili. Nei giorni di venerdì e sabato si registrano i livelli di mobilità a piedi e in auto più elevati. Cresce la frequentazione dei luoghi di lavoro (+2,4 punti percentuali in Italia e +3,0 in Lombardia); le presenze registrate nelle stazioni di trasporto sono al loro massimo negli ultimi 12 mesi: (+10% rispetto a settembre 2020).

ITALIA - Stime di finanza pubblica contenute nella Nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza (NADEF)

Migliorano le prospettive delle stime di finanza pubblica rispetto a quelle delineate dal DEF approvato lo scorso aprile. Si riducono gli effetti generati dalla pandemia e cresce il PIL reale di ben 1,5% rispetto a quanto ipotizzato nel DEF. Gli impatti sono positivi sulla riduzione del rapporto debito/PIL. Il quadro migliorato si interseca con le previsioni degli impatti legati alle azioni del PNRR tra cui viene segnalato in particolare il saldo primario previsto che diventa -2,7% nel 2022. La spesa pubblica sul PIL avrebbe un leggero calo, si riduce invece leggermente il peso della pressione fiscale (2021 meno 0,9 punti vs 2020, collocandosi al 41,9%; 2022 stabile; negli anni seguenti calo media di circa 0,2 punti all’anno, fino a raggiungere il 41,5% nel 2024).

ITALIA – Distretti industriali (I semestre 2021)

Nel primo semestre del 2021 l’export dei distretti industriali ha registrato un balzo del 27,6% a prezzi correnti rispetto agli stessi mesi del 2020, fortemente penalizzati dal lockdown primaverile. La crescita la si registra anche rispetto al medesimo periodo del 2019 con un incremento dello 0,7% (pari a 474 milioni di euro) raggiungendo così dei nuovi livelli record pari a 64,6 miliardi di euro. Il recupero è diffuso a tutti i territori: su un totale di 158 distretti monitorati, 101 nel secondo trimestre sono oltre i livelli del 2019.

LOMBARDIA - Nuclei percettori del Reddito di Cittadinanza (RdC) e Pensione di Cittadinanza (PdC) (febbraio-agosto 2021)

Tra febbraio e agosto 2021 il numero di nuclei percettori di RdC in Lombardia cresce significativamente, passando da 61.937 a 93.019 con una limitata flessione rispetto a luglio (94.187). Aumenta anche il numero di nuclei beneficiari di una pensione di cittadinanza, da 7.721 nel febbraio 2021 a 13.876 ad agosto 2021.

LOMBARDIA – Il mercato del lavoro on line (I semestre 2021)

Il primo semestre 2021 segna una ripresa del numero di annunci di lavoro on line rispetto ai due anni precedenti, con un rilevante traino del settore industria e costruzioni. Il settore dei servizi si è stabilizzato ai valori 2019. Minore è la ripresa del settore commerciale.

LOMBARDIA - Artigianato e MPI in Lombardia: la ripresa attraverso trasformazione digitale e transizione ecologica (2021)

In Lombardia nel secondo trimestre 2021 si è registrato un incremento delle imprese artigiane registrate rispetto allo stesso trimestre 2020 (+3%), anche se il dato è ancora in calo rispetto allo stesso trimestre del 2019 (-0,8%). Le MPI Lombarde stanno investendo o hanno intenzione di investire sui versanti della trasformazione digitale e della transizione ecologica, anche al fine di mantenere la loro competitività.

 

AREA TERRITORIALE

LOMBARDIA - Gli effetti dei provvedimenti di limitazione delle attività sulle concentrazioni di PM 2.5 e sulla composizione del PM10 (2020)

Le misure restrittive messe in atto per contrastare l’emergenza sanitaria da COVID19 hanno condizionato il livello di emissioni per molti inquinanti. Sebbene i dati settimanali relativi alla prima fase del lockdown (marzo-maggio 2020) mostrino una riduzione significativa delle emissioni di PM2.5 e PM10, principalmente derivanti dalla riduzione del traffico su strada, i valori medi delle concentrazioni di tali inquinanti nello stesso periodo non differiscono significativamente dai corrispettivi per l’anno precedente.

 

AREA SOCIALE

LOMBARDIA – Giovani e Cultura (2020)

Una recente indagine sulla popolazione giovanile, tra i vari assi tematici esplorati, ha sondato il tema del tempo libero pre-confinamento. I 18-34enni non avevano particolare familiarità con alcuni luoghi tipici del consumo culturale: solo il 16% assisteva a spettacoli teatrali, il 24% frequentava musei e mostre, appena superati dagli assidui delle biblioteche (27%): percentuali in linea con il dato italiano. Il cinema era comunque il luogo di svago più frequentato (40%) dai giovani lombardi, anche se meno rispetto alla media nazionale (65/70%). Per quanto riguarda l’intrattenimento fuori casa l’intensità della partecipazione diminuiva con l’età mentre aumentava la lettura di quotidiani. La grande disponibilità di tempo durante il lockdown ha indotto 2 ragazzi su 10 a leggere di più, mentre la propensione alla lettura è aumentata per 3 ragazze su 10.

ITALIA - Congedo COVID-19 e Bonus Baby-sitting: la gestione dei figli in pandemia (XX Rapporto annuale INPS)

In ottica di conciliazione vita-lavoro sono state due le principali misure di protezione sociale rivolte alle famiglie con figli messe in atto durante la pandemia introdotte dal decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 (“Decreto Cura Italia”): il congedo COVID 19 e il c.d. Bonus baby sitting. L’età del minore ha determinato la scelta delle famiglie riguardo all’utilizzo delle due misure: la prima misura, che prevedeva la possibilità di un’astensione indennizzata dal lavoro, è stata utilizzata soprattutto per la cura di bambini di età inferiore ai 4 anni mentre la seconda, che consisteva in un sostegno economico, è stata rivolta con preferenza per l’assistenza di bambini della scuola primaria.

 

AREA SALUTE

LOMBARDIA - La mortalità in Lombardia tra il 1° gennaio 2020 e il 31 luglio 2021

In ottica di conciliazione vita-lavoro sono state due le principali misure di protezione sociale rivolte alle famiglie con figli messe in atto durante la pandemia introdotte dal decreto-legge Nei primi 7 mesi del 2021 si assiste ad una riduzione della mortalità rispetto a quanto osservato nello stesso periodo nel 2020 a vari livelli: sub-regionale, regionale, nazionale e internazionale. Tuttavia, sempre nel 2021 permane un eccesso di mortalità rispetto alla media dello stesso periodo calcolata negli anni 2015-2019.

LOMBARDIA - La composizione demografica dei medici di base in servizio in Lombardia (2020)

La popolazione dei medici di base in servizio in Lombardia mostra una tendenza al ringiovanimento, grazie all’ingresso di medici giovani che raddoppiano la loro quota dal 2019 al 2020 (dal 3% al 6%). Tuttavia, la fascia d’età 56-65 costituisce da sola oltre la metà dei medici di base. A livello territoriale, le province di Bergamo e Brescia sono quelle con una percentuale maggiore di medici più giovani, mentre le criticità maggiori nel ricambio generazionale si riscontrano nelle province di Pavia, Mantova e Cremona.

 

Report Covid-19

Dati Regionali Lombardia (aggiornamento quotidiano alle ore 17:30)

Dati Provinciali Lombardia (aggiornamento quotidiano alle ore 17:30)

Confronti Regionali (aggiornamento quotidiano alle ore 17:30)

Covid-19: diffusione a livello internazionale

Covid-19: andamento dell’epidemia

Covid-19: Confronto Asia-Oceania Covid-19: Confronto Sud America

Report Covid-19 – Andamento delle vaccinazioni a livello regionale

Report Covid-19 - Vaccinazioni a livello internazionale

Report Covid-19 - Andamento settimanale delle vaccinazioni

 

SEGNALAZIONE

Go Daddy Italia, Osservatorio Piccole Imprese 2021

Osservatorio sui conti pubblici italiani - Università Cattolica, Il rincaro dell’energia e la transizione ecologica (settembre 2021)