red-competenze-studenti-15enni-lomb-rapp-ocse-pisa-2012-polis

Azioni
Caricamento...

Ricerca: Le competenze degli studenti quindicenni in Lombardia. Rapporto OCSE-PISA 2012

Il Dossier presenta i risultati dell’indagine OCSE-PISA 2012 con riferimento specifico alla Lombardia.

PISA (Programm for international Student Assesment) è un ciclo di indagini promosse dall’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) per valutare le effettive competenze della popolazione quindicenne scolarizzata in una prospettiva comparata a livello internazionale.

Il programma, con periodicità triennale, mira ad accertare il livello di competenza (literacy) dei quindicenni scolarizzati negli ambiti della lettura, della matematica, delle scienze e del problem solving.

Giunta alla quinta edizione, l’OCSE- PISA ha costituito la base per lo sviluppo degli attuali sistemi di valutazione nazionali e lo sviluppo di quelli internazionali.

Oggi rappresenta un punto di riferimento per decisori politici, ricercatori, dirigenti scolastici, insegnanti ma anche genitori e studenti che vogliono collocare la qualità del proprio sistema di istruzione all’interno di un quadro internazionale.

I dati concernenti gli studenti lombardi giungono con PISA 2012 alla quarta edizione. Infatti PISA 2003 e 2006 avevano visto il sovra campionamento di alcune regioni del Nord finanziato a livello territoriale (Regione e/o Ufficio Scolastico Regionale) fra cui Lombardia. Con PISA 2009 e PISA 2012 il campione PISA italiano prevedeva l’indagine su tutte le regioni italiane finanziata e gestita direttamente da MIUR ed INVALSI.

L’ambito principale nell’indagine PISA 2012, è come nel 2003, la literacy matematica. I dati sono stati rilasciati e presentati dall’OCSE nel dicembre 2013, motivo per cui le analisi regionali sono state svolte e presentate solo nel corso del 2014.

Il dossier nella prima parte presenta uno sguardo d’insieme dei risultati lombardi nel più ampio panorama internazionale, nazionale e inter-regionale.

Offre inoltre una riflessione generale dell’inquadramento dei risultati all’interno del framework di matematica e del problem solving.

Infine si delineano alcuni spunti per comprendere l’evoluzione metodologica dell’indagine nelle diverse edizioni.

Nella seconda parte, si presentano alcuni approfondimenti sui risultati in relazione ad aspetti di specifico interesse per Regione Lombardia.

Il focus è in particolare sugli Istituti di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) visto il ruolo e la specifica responsabilità regionale verso gli studenti che frequentano questa specifica tipologia di istruzione secondaria superiore: per questa ragione un intero capitolo è dedicato ad analizzare i risultati PISA degli IeFP in un confronto che include le altre tipologie di scuola e i risultati Invalsi.

I capitoli successivi approfondiscono il tema dei top- performers e degli studenti resilienti, il ruolo dei fattori motivazionali sui risultati e le aspettative educative e occupazionali delle famiglie in relazione ai risultati e alle relative diseguaglianze che potrebbero avere un impatto sul destino degli studenti.

 

Dirigente di riferimento: Antonio Lentini, Éupolis Lombardia

Responsabile di progetto: Federico Rappelli, Éupolis Lombardia

Gruppo di ricerca: Nadia Colombo, Liceo Crespi di Busto Arsizio; Brunella Fiore, Università di Milano- Bicocca e Invalsi; Isabella Romeo, Università di Milano-Bicocca; Tiziana Pedrizzi, Eureka Research Sas; Paolo Trivellato, Università di Milano-Bicocca; Moris Triventi, Università di Milano-Bicocca e EUI- European University Institute.

Si ringraziano per la collaborazione: Guido Longoni e Anna Bigatti – Regione Lombardia – Direzione Istruzione Formazione e Lavoro; Guido Gay, Éupolis Lombardia

Committente: Regione Lombardia

Dati di pubblicazione: Rapporto finale, ottobre 2014

Codice ricerca: ECO14010

07/09/2018