red-rapp-specula-2015-evo-mercato-lavoro-polis

Azioni
Caricamento...

Rapporto Specula 2015 - Evoluzione del mercato del lavoro: quali prospettive per i laureati

Il rapporto "Specula 2015" presenta i più recenti risultati del progetto Specula Lombardia finanziato da Regione Lombardia, Éupolis Lombardia, Camera di Commercio di Milano e Unioncamere Lombardia e in essere da alcuni anni.

Il progetto è stato realizzato dagli esperti dell'Area Ricerca Formaper - Camera di Commercio di Milano.

L'indagine Specula Lombardia a cui si fa riferimento è quella relativa ai laureati 2012 e 2013, che riporta i dati sulle performance occupazionali dei giovani neolaureati negli anni dopo la laurea, sino a metà dicembre 2015.

Essa segnala un 2014 ancora molto critico, caratterizzato dal permanere delle difficoltà occupazionali del passato, aggravato da un’ulteriore diffusione dei contratti meno tutelanti, soprattutto con riferimento alle donne e ai laureati triennali.

I dati del 2015 (seppure incompleti) mostrano invece un cambio di rotta: gli incentivi e i cambiamenti normativi introdotti nel corso dell’anno hanno indubbiamente modificato i contratti, favorendo un sensibile aumento dei contratti a tempo indeterminato, mentre non sembrano aver agito sensibilmente sui tassi di occupazione complessivi.

Dell’aumento dei contratti a tempo indeterminato hanno fruito soprattutto gli indirizzi tradizionalmente caratterizzati da contratti più instabili.

I risultati del lavoro sono presentati globalmente nel fascicolo "Sintesi", integrato da sette report di approfondimento: 

  • Report 1 - I laureati e gli immatricolati. Questo report utilizza solo i dati di fonte universitaria, su tutti i laureati e tutti gli immatricolati alle 11 Università che aderiscono al progetto Specula.
  • Report 2 - La posizione occupazionale a un anno dalla laurea. Sono riportate le principali evidenze relative all’occupazione dei laureati 2013 ad un anno dalla laurea, in confronto coi laureati 2012. Questa parte richiede l’esame congiunto dei dati sui laureati con le fonti amministrative (COB e Infocamere), integrate con i risultati dell’indagine telefonica sul placement per poter stimare anche le modalità lavorative non coperte dalle fonti amministrative (lavoro autonomo non imprenditoriale, lavoro all’estero, stage curriculari). E’ un’analisi sulla performance occupazionale ed è centrata sui laureati (escludendo medicina) con studi completati, residenti in Lombardia, con meno di 30 anni.
  • Report 3 - Analisi dinamica della posizione occupazionale. La disponibilità di tutte le COB e della banca dati Infocamere relative ai laureati permette di seguirne l’evoluzione della posizione occupazionale, seppure solo con riferimento alle tipologie di contratti soggetti a comunicazione obbligatoria (tutti i rapporti da dipendente, collaborazioni, stage non curriculari, avviati in Italia) o che richiedono iscrizione a registro imprese (titolari, soci e amministratori di imprese). Anche questo report è sulla performance occupazionale ed è riferito alla stessa popolazione considerata nel report 2 : laureati (escludendo medicina) con studi completati, residenti in Lombardia, con meno di 30 anni
  • Report 4 - La domanda di laureati in Lombardia.  Anche questo report usa le fonti COB e Infocamere. In queste slide si considera l’insieme degli avviamenti in Lombardia di tutti i laureati nel triennio precedente l’anno di avviamento (ad esempio i laureati 2011-13 avviati nel 2014), messi a confronto con le coorti corrispondenti avviate nel 2013. Sono stati analizzati tutti gli avviamenti di ogni coorte di laureati e non solo l’ultimo avviamento di ogni laureato e ci si è riferiti a tutti i laureati, non solo a coloro che avevano completato gli studi. L’analisi è articolata per avviati (“teste”) e avviamenti (ogni “testa” può avere avuto più avviamenti). Sono inoltre stati inoltre esaminati i laureati che hanno creato un’impresa o sono entrati nella compagine di un’impresa esistente. 
  • Report 5 - Primi dati sul 2015. Come si è evoluta la situazione dei laureati 2012 e 2013 sulla base dei primi dati disponibili per il 2015, attraverso un’analisi “fotografica” sino al 30 ottobre 2015 e un’analisi del flusso di avviamenti, trasformazioni e cessazioni nel corso del 2015, sulla base della sola fonte COB.
  • Report 6 - Approfondimento per indirizzi.  E’ un’analisi che utilizza simultaneamente alcuni indicatori adottati nei report 2 e 4, declinati per indirizzi, in modo da ricostruire il quadro delle performance occupazionali per indirizzo di laurea, dei contratti e qualifiche prevalenti e dei principali settori di sbocco.
  • Report 7 - Approfondimento per territori. I dati del report 4 sulla domanda sono articolati per le 12 province lombarde. Alcune slide iniziali forniscono un confronto tra i territori. Gli indicatori sono quelli provenienti dal report 4 e mettono in evidenza la domanda dei settori nei diversi territori.

 

Coordinamento del progetto: Roberta Cattaneo di Formaper, Guido Longoni di Regione Lombardia, Anna Maria Zerboni di Unioncamere Lombardia, Federico Rappelli di Éupolis Lombardia.

Dirigente di riferimento per Éupolis Lombardia: Antonio Lentini

Responsabile di progetto per Éupolis Lombardia:  Federico Rappelli

Gruppo di ricerca Area Ricerca Formaper, Camera di Commercio di Milano:

Coordinamento del progetto: Anna Soru

Attività di ricerca: Anna Soru, Cristina Zanni, Nicoletta Saccon

Elaborazione dati a cura di:  Antonella Rosso, Anna Soru, Cristina Zanni 

Dati di pubblicazione: Sintesi e 7 Report (2016)

Codice ricerca: ECO15013

Report

Documento compresso - 28,39 MB

05/09/2018