red-18-lombardia-2021-polis

Azioni
Caricamento...

Cruscotto Lombardia 2021 - numero 18 - 7 maggio 2021

E' disponibile il report integrale: Lombardia 2021 - numero 18 - 7 maggio 2021

Sommario e principali evidenze

IMPATTI DELLA REGOLAMENTAZIONE

LOMBARDIA – Mobilità in periodo emergenziale (26 aprile-1 maggio 2021)

Nella prima settimana di parziali riaperture, con il passaggio di molte regioni italiane in zona gialla, si registra un aumento contenuto della mobilità di persone, al contrario di quanto si poteva temere. Tuttavia, sulla tendenza settimanale influiscono le condizioni meteorologiche non buone in alcuni giorni e la presenza di un giorno festivo con la conseguente chiusura di esercizi commerciali e attività produttive. Si nota comunque un forte aumento degli spostamenti effettuati in auto e a piedi (+13 e + 12 punti percentuali, rispettivamente, su base settimanale in Italia).

 

AREA ECONOMICA

LOMBARDIA - Procedure di fallimento (2019-2021)

Nel 2020 i fallimenti nella prima fase della pandemia si sono quasi azzerati per poi progressivamente risalire sino ad un valore mensile, a dicembre 2020 (248 fallimenti) superiore a quello dell’anno precedente (217 fallimenti). A marzo 2021 sono stati registrati 222 fallimenti in Lombardia, un valore superiore a quello del marzo 2019 (183).

 

ITALIA - Startup innovative (aprile 2021)

Al termine del 1° trimestre 2021 il numero di startup innovative iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese ai sensi del decreto-legge 179/2012 era pari a (12.561), in aumento di 662 unità (+5,6%) rispetto al trimestre precedente. Il report analizza i settori, la distribuzione geografica e gli altri elementi caratterizzanti le startup innovative.

 

LOMBARDIA - L’andamento economico della Lombardia rispetto ai benchmark nazionali ed internazionali (2020)

A febbraio e a marzo accelera il recupero del settore manifatturiero nel Nord Ovest e in Lombardia ad una velocità superiore alla media nazionale, a fronte di una progressione significativa dell’industria tedesca. Si ravvisano crescenti rischi per il consistente rincaro delle materie prime a livello globale. Il settore dei servizi cala nuovamente sia in Lombardia che nella media nazionale, mentre risale in Europa.

 

LOMBARDIA - Cultura e creatività (2019)

Il X rapporto “Io sono Cultura 2020” di Symbola e Unioncamere mostra il primato della Lombardia nel Sistema Produttivo Culturale e Creativo per valore aggiunto (24,1 miliardi di euro) e posti di lavoro (353 mila lavoratori) con un forte ruolo dell’area metropolitana di Milano che crea il 63% del valore aggiunto e il 56% di occupazione dell’intera regione. Inoltre, vengono evidenziati: l’incidenza percentuale sul totale dell’economia, il ruolo delle province lombarde, la struttura imprenditoriale ed il legame con il turismo.

 

AREA SOCIALE

ITALIA-LOMBARDIA - L’istruzione: scuola secondaria di primo grado (2015-2019)

La variazione del numero di iscritti nella scuola secondaria di primo grado mostra grandi differenze tra le regioni. Si è assistito a un forte incremento di disabili e stranieri. Al riguardo si evidenzia il ruolo inclusivo giocato dalla scuola pubblica. La non ammissione alla classe successiva sta scomparendo anche per quest’ordine di scuola.

 

AREA SALUTE

LOMBARDIA – Mortalità. Prima ondata della pandemia. Un’analisi della mortalità per causa e luogo del decesso. marzo - aprile 2020

I decessi registrati in Lombardia tra il 1° marzo e il 30 aprile 2020 sono stati 42.968 (+158% rispetto allo stesso periodo del quinquennio precedente). Il Covid-19 risulta la prima causa di morte, aumentano i decessi per tutte le principali cause (soprattutto polmoniti e influenza). La mortalità complessiva cresce soprattutto sopra i 65anni e la fascia di età con più decessi per Covid-19 è quella dei 65-79enni, con importanti differenze di genere. Aumentano i decessi nelle strutture residenziali o socio-assistenziali.

 

ITALIA - Strategia europea per la parità di genere 2020-2025. Prima parte - Gli impegni politici e le azioni

Nell’anno 2020, in concomitanza con il 25º anniversario dell'adozione della dichiarazione di Pechino per promuovere l'uguaglianza tra donne e uomini, l’UE ha delineato una strategia quinquennale per la parità di genere con l’obiettivo di inquadrare l'operato della Commissione europea in materia di parità di genere e di definire gli obiettivi politici e le azioni chiave per il periodo 2020-2025. In questa prima parte presentiamo obiettivi e azioni delineati dalla Strategia Europea.

 

Report Covid-19 - Andamento del contagio a livello regionale e internazionale

Report Covid-19 - Andamento delle vaccinazioni a livello regionale e internazionale

SEGNALAZIONI

Confindustria - Congiuntura flash - L’economia italiana intravede la risalita dalla crisi, in linea con l’Europa. Il mondo è già ripartito

ISTAT - Fiducia dei consumatori e delle imprese – aprile 2021