red-rapporto-lombardia-2017-polis

Azioni
Caricamento...

Rapporto Lombardia 2017

Con il nuovo Rapporto Lombardia 2017 Éupolis Lombardia propone ai policy maker regionali in primis e, più in generale, ai decisori dei settori politici, economici e sociali della Lombardia uno strumento di analisi di contesto a supporto delle loro scelte.  

Il Rapporto Lombardia utilizza il prisma dello sviluppo sostenibile, così come inteso dalle Nazioni Unite nell'Agenda 2030, come strumento di lettura e di possibile orientamento del modello di sviluppo della Lombardia, capovolgendo la filosofia per cui un rapporto annuale debba essere una fotografia statica, oppure una analisi del passato, della società e dell’economia lombarde, e proponendo una visione proiettata al futuro, al raggiungimento cioè di obiettivi di sostenibilità (e di qualità), economici, sociali, ambientali e istituzionali.

L'intento è stato quello di analizzare e interpretare le trasformazioni del sistema regionale lombardo per individuare se e con quali politiche un livello di governo sub-nazionale possa contribuire al conseguimento degli obiettivi globali di sviluppo sostenibile sul proprio territorio.

Dal punto di vista della struttura, il Rapporto Lombardia si apre con un primo confronto tra la Lombardia e i 21 Paesi dell’Unione Europea facenti parte dell’OCSE in merito ai 17 goal dell’Agenda Onu 2030.

Per ciascun obiettivo sono individuati, e presentati attraverso infografiche, due indicatori sintetici che “posizionano” la Lombardia rispetto agli altri Paesi. L’analisi di benchmarking, alla pari di altri studi elaborati a livello internazionale, e in particolare del rapporto della Fondazione Bertelsmann e del Sustainable Development Solutions Network, ha l’obiettivo di evidenziare i punti di forza e di debolezza della Lombardia rispetto al panel ristretto di indicatori statistici definiti, condivisi e disponibili a livello internazionale.

Il Rapporto si sviluppa, poi, seguendo la declinazione degli obiettivi proposta dall’Agenda.

Ciascun capitolo presenta i contenuti e i target dell’obiettivo considerato, la loro declinazione sulla Lombardia e i relativi indicatori, con un confronto degli stessi, laddove possibile, anche dal punto di vista temporale e spaziale.

Vengono quindi presentate le politiche regionali più rilevanti rispetto ai target di interesse per la Lombardia e, nell’ultimo paragrafo, vengono delineati le prospettive e i possibili sviluppi.

Sul piano metodologico, il Rapporto Lombardia propone un approccio integrato di analisi delle politiche e riserva una particolare attenzione all’individuazione degli indicatori statistici per l’analisi e il monitoraggio della situazione lombarda rispetto ai 17 obiettivi dell’Agenda. Tale individuazione è stata realizzata a partire dagli indicatori proposti dall’Inter-Agency and Expert Group on SDG Indicators (IAEG-SDG), da Eurostat e dall’Istat.

Il Rapporto è l'esito di un lavoro corale che ha impegnato per oltre un anno Éupolis Lombardia con il coinvolgimento del Consiglio di Amministrazione, del Comitato Tecnico-scientifico, dei ricercatori e dei borsisti dell'Istituto, oltre a docenti universitari, dirigenti e funzionari regionali, professionisti, rappresentanti di Enti, Associazioni e Fondazioni coinvolti negli 11 seminari tematici realizzati tra novembre 2016 e maggio 2017.

Sono disponibili in allegato il Rapporto completo, la Sintesi e il Database degli indicatori (formato Excel e formato aperto CSV) dell'edizione 2017.

Il Rapporto Lombardia rappresenta un'attività ricorrente nel tempo: vai alla pagina dedicata.



Dati di pubblicazione: Rapporto finale - Sintesi - Database indicatori, luglio 2017

Codice progetto: IST16010

Rapporto Lombardia 2017

Documento PDF - 13,06 MB

Rapporto Lombardia 2017 - Sintesi

Documento PDF - 7,93 MB

Database indicatori

Documento compresso - 21 KB

27/09/2019