red-riconoscimento-corsi-protezione-civile-polis

Azioni
Caricamento...
protezione-civile-corsi

Riconoscimento di corsi in materia di Protezione civile

Il 28 gennaio 2019 Regione Lombardia, con la d.g.r. XI/1190 ha approvato i nuovi standard formativi per la formazione del volontariato di Protezione civile.

Gli standard definiscono le caratteristiche generali e i requisiti di base che un intervento formativo deve avere per garantire una qualità soddisfacente.

 

Le iniziative formative realizzate in Lombardia che necessitano il riconoscimento della Scuola Superiore di Protezione Civile, devono avere i requisiti previsti dall’allegato C della d.g.r. n. 1190 del 28 gennaio 2019, disponibile anche in allegato.

 

Sono disponibili le schede programma, definite e validate dal Comitato Tecnico Scientifico, di tutte le tipologie corsuali previste dalla matrice dei corsi e che possono essere riconosciute dalla SSPC.

 

Per informazioni: Segreteria organizzativa SSPC

Tel. 0267507-210/211

Email sspc@polis.lombardia.it

Il riconoscimento dei corsi da parte di Scuola Superiore di Protezione Civile è valido solo come riconoscimento nel sistema di formazione della Protezione Civile regionale (d.g.r. XI/1190 del 28 gennaio 2019).

Il riconoscimento da parte di Scuola Superiore di Protezione Civile non fornisce titoli legali, né abilitazioni, né patentini validi ai fini di leggi e regolamenti vigenti, per i diversi settori.

 

La presentazione della richiesta di riconoscimento viene effettuata secondo le modalità di seguito indicate:

 

• utilizzare l’apposito modulo e seguire la procedura informatica suggerita;

• compilare tutti i campi proposti, anche quello dedicato alla stima dei costi, nel modulo informatico, fino all’invio telematico della domanda;

• la domanda NON dovrà essere stampata;

• successivamente all’invio telematico della domanda è necessario inviare via email o via PEC il programma dettagliato del corso e i CV dei curricula dei docenti allegati ad una lettera formale firmata dal responsabile dell'organizzazione che promuove l'iniziativa;

• inoltrare la documentazione a completamento della domanda via e-mail all'indirizzo: sspc@polis.lombardia.it ; nel caso di Enti pubblici e altri soggetti in possesso della Posta Certificata (PEC) all’indirizzo: polis.lombardia@pec.regione.lombardia.it

 

Il programma deve contenere: il calendario delle giornate/mezze giornate previste, gli argomenti trattati in ogni giornata/mezza giornata, le ore per ogni argomento e i docenti per ogni argomento.

 

Al fine di agevolare le attività di riconoscimento della Scuola Superiore di Protezione Civile, si stabilisce che:

  • La presentazione della domanda da parte di Enti e Organizzazioni dovrà avvenire entro il giorno 10 del mese precedente l’avvio del corso.
  • Le domande presentate tra l'11 e il 30/31 del mese saranno esaminate insieme a quelle proposte nei primi 10 giorni del mese successivo.
  • Tra l’11 e il 30/31 avverrà l’istruttoria da parte della Scuola Superiore di Protezione Civile. I corsi saranno approvati dal Comitato Tecnico Scientifico della Scuola Superiore di Protezione Civile entro la fine del mese, a cui seguirà l'invio dell'esito da parte della segreteria di SSPC.
  • Per ogni corso da riconoscere è necessario presentare una singola richiesta, ad eccezione di riedizioni del medesimo corso ove non vengano modificati contenuti e docenti.

 

Al termine della formazione, l’Ente o l’OV organizzatore, dovrà inviare alla SPPC, relazione corredata da:

  • elenco e numero partecipanti con elencati i formati e non formati;
  • modello attestato fronte e retro;
  • customer gradimento ed esito dell’andamento del corso;
  • materiale didattico;
  • test di apprendimento;
  • eventuali costi;
  • relazione finale.

 

Tale rendicontazione dovrà essere inviata entro 30 giorni dalla data di chiusura del corso.

La documentazione di fine attività deve essere presentata anche in caso di riedizioni del medesimo corso.

 

Negli attestati rilasciati dal soggetto promotore del corso riconosciuto dovrà essere inserita la dicitura di conformità agli standard formativi regionali e dovrà portare sul retro dello stesso: il programma del corso con gli argomenti affrontati, i docenti che tali argomenti hanno trattato e il numero di ore di ogni singolo argomento.

Sono disponibili le schede dei corsi, definite e validate dal Comitato Tecnico Scientifico, di tutte le tipologie corsuali previste dalla matrice dei corsi DGR XI/1190 del 28 gennaio 2019 e che possono essere riconosciute dalla SSPC.

 

Si fa presente che:

- i corsi di aggiornamento previsti per i corsi delle aree A1 – A2 – A3 della matrice dei corsi della DGR XI/1190 del 28 gennaio 2019, non necessitano di riconoscimento. L’Ente promotore è tenuto a dare informativa dello svolgimento a SSPC e alla Provincia di riferimento, via email, almeno 3 giorni prima del corso, allegando il programma completo di date, ore, contenuti e docenti.

I corsi di aggiornamento AIB (Antincendio Boschivo) invece, previsti dall’area 5 della DGR sopra citata, anche in modalità di esercitazioni, dovranno essere riconosciuti da SSPC con le consuete modalità, come previsto dalla Dgr 29 dicembre 2016 - n. X/6093 “Piano regionale delle attività di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi per il triennio 2017-2019 (legge n. 353/2000)”.

- per tutti i corsi previsti dalla Dgr 1190/2019 e riconosciuti dal CTS di SSPC, l’attestato di partecipazione può essere rilasciato con un monte ore minimo di presenza pari al 90%. Si chiede pertanto a tutti gli Enti di adeguare la propria documentazione relativa al corso riconosciuto sulla base della indicazioni previste dalla Dgr sopra citata.

- I corsi contemplati nell’Area A4 della matrice dei corsi DGR XI/1190 del 28/01/2019 non necessitano di riconoscimento in quanto si tratta di formazione che necessita di “Brevetti - Specializzazioni - Abilitazioni - Certificazioni - Qualifiche professionali rilasciati da «enti certificatori» per la specifica materia e disciplina o per lo specifico ambito di intervento, il cui programma è già definito da chi rilascia il brevetto. Le ore di frequenza e le modalità di accesso e partecipazione, sono quelle previste dai percorsi specifici che gli enti certificatori indicano.

 

La SSPC non ha titolo per rilasciare brevetti, specializzazioni, abilitazioni, certificazioni, qualifiche professionali.” (Pag. 4, allegato C, della DGR XI/1190 del 28 gennaio 2019). L’Ente promotore è tenuto a dare informativa dello svolgimento a SSPC e alla Provincia di riferimento, via email, almeno 3 giorni prima del corso, allegando il programma completo di date, ore, contenuti e docenti.

Schede dei corsi

Documento compresso - 488 KB

DGR 1190 del 28.01.2019 con allegati

Documento PDF - 1,53 MB

14/05/2019