medico-al-compiter-con ricette

ECM (Educazione Continua in Medicina)

La Giunta regionale della Lombardia, cui compete la governance del sistema ECM-CPD, ha incaricato PoliS-Lombardia per provvedere alla gestione del sistema.

 

PoliS-Lombardia si occupa delle istruttorie per:

 

  • l'accreditamento dei nuovi provider;
  • il passaggio dagli accreditamenti provvisori a quelli standard;
  • l'approvazione dei piani formativi annuali e le loro modifiche e integrazioni che possono avvenire in corso d'anno.

 

L'ECM (Educazione Continua in Medicina) è il programma attraverso il quale ogni professionista della salute provvede all’aggiornamento delle proprie conoscenze/competenze e alla loro manutenzione per stare al passo con le innovazioni medico scientifiche.

Se cresce il livello qualitativo delle prestazioni di un professionista, migliora anche il servizio al cittadino paziente. Questo processo virtuoso genera un miglioramento continuo delle organizzazioni sanitarie e la loro capacità di rispondere alla mutevole domanda del sistema salute.

Sono enti accreditanti il Ministero della Salute, le Regioni e le Provincie Autonome di Trento e Bolzano, parimenti titolati, ciascuno nel proprio ambito territoriale, ad accreditare, previa verifica del possesso dei requisiti, gli Enti (provider) che erogano eventi formativi per il personale sanitario e rilasciano i crediti ECM ai professionisti coinvolti in formazione.

Gli operatori della salute hanno l'obbligo deontologico di mettere in pratica le nuove conoscenze e competenze acquisite attraverso il programma ECM, per offrire una assistenza qualitativamente utile.

La misura dell’impegno dedicato dal professionista all’aggiornamento professionale è espressa in crediti ECM.

Il sistema ECM-CPD (Educazione Continua in Medicina - Continous Professional Development) di Regione Lombardia costituisce da anni il modello più avanzato di tutto il panorama nazionale per la scelta, in origine, dal 2004, di un modello fondato sull’accreditamento dei provider pubblici e privati, erogatori di prestazioni sanitarie e di servizi. Elemento fondante dell’accreditamento regionale, oltre al possesso di requisiti istituzionali e organizzativi, è la capacità del provider di costruire un piano formativo, declinato sul concetto di competenza, sintesi di esigenze professionali e organizzative. E’ questo infatti un accreditamento professionale fondato sullo Sviluppo Professionale Continuo (CPD).

 

Regione Lombardia - Direzione Generale Welfare è l’Ente accreditante che ha la governance del sistema ECM-CPD.

Sono Enti gestori PoliS-Lombardia e ARIA Spa.

PoliS-Lombardia gestisce il processo di accreditamento dei Provider nelle diverse fasi: dall’accreditamento dei piani formativi, al sistema integrato dei controlli, all’ attività di counselling ai provider durante l’intero processo nella duplice logica di prevenzione/controllo. ARIA è gestore tecnico e sviluppatore della piattaforma informatica costruita a supporto del sistema di accreditamento di Regione Lombardia.

 

Completano il quadro degli attori del sistema la Commissione Regionale per la formazione continua e l’Osservatorio regionale della qualità dell’educazione continua in medicina . I due organismi sono stati di recente ricostituiti da Regione Lombardia con (Decreto regionale n. 9280 del 26/06/2019) per rafforzare la governance del sistema ECM-CPD.

Nello specifico la Commissione ECM, per contribuire ai nuovi sviluppi del sistema in sintonia con la programmazione strategica regionale: l’ Osservatorio ECM per favorire la realizzazione del sistema integrato dei controlli sul territorio.

In virtù della consolidata competenza tecnica di PoliS in ambito ECM, Regione Lombardia ha affidato all’istituto il coordinamento e la gestione dei lavori dei due organismi, in un’ottica di salvaguardia e di progressivo innalzamento della qualità della formazione. L’attività della Commissione e Osservatorio ECM traduce il programma di lavoro di Regione Lombardia, suddiviso per obiettivi e gruppi di lavoro dedicati, come delineato nelle linee guida costruite da PoliS-Lombardia per ciascun organismo Commissione e Osservatorio.

 

Decreto regionale n. 9280 del 26/06/2019

Documento PDF - 103 KB

Linee guida COMMISSIONE ECM

Documento PDF - 740 KB

Linee guida OSSERVATORIO ECM

Documento PDF - 591 KB

La piattaforma ECM (Educazione Continua in Medicina) è lo strumento attraverso il quale il singolo provider presenta i documenti richiesti per l’accreditamento al sistema ECM nel rispetto dei requisiti previsti dalla normativa regionale vigente.

Per agevolare l’utilizzo della piattaforma, è stata realizzata da PoliS in collaborazione con ARIA una guida per l’utente “Provider” accreditato al Sistema lombardo ECM – CPD che in particolare si propone di illustrare: • le funzionalità offerte dall’applicativo, • i singoli step da seguire per utilizzare le diverse funzionalità.

La piattaforma ECM può essere fruita da tutti i professionisti sanitari per consultare il catalogo eventi formativi accreditati in Regione Lombardia.

Per i provider registrati, in possesso delle proprie credenziali (login e password), la guida supporta la gestione dell’accreditamento.

 

Per accedere alla piattaforma: https://www.ecm.regione.lombardia.it/ 

Per informazioni di Regione Lombardia: www.regione.lombardia.it 

Guida pratica alla piattaforma ECM – CPD

Documento PDF - 2,05 MB

“I rapidi cambiamenti in atto nel mondo sanitario, determinati sia dalle continue scoperte in ambito scientifico sia dal configurarsi di un panorama assistenziale variegato, in cui l’esigenza di cura spazia dall’intervento clinico mirato fino all’assistenza nella cronicità, determinano n’esigenza formativa pressoché inesauribile per i professionisti che vi operano. Perché si possa definire uno standard è necessario stabilire parametri e sistemi per il riconoscimento delle competenze acquisite, nonché obiettivi minimi da raggiungere per ciascun professionista sanitario.

Il titolo abilitante, seppure condizione necessaria per svolgere la propria attività, diviene così un punto di partenza anziché di arrivo: ogni professionista sanitario è chiamato a modellare e aggiornare le proprie conoscenze “strada facendo”, adattandosi agli sviluppi in atto nel settore di riferimento sul piano tecnologico e organizzativo. A questo scopo è stata introdotta nell’ordinamento italiano, con il D. Lgs. 502/1992, la formazione continua, che prevede attività di aggiornamento professionale e formazione permanente e si configura, oltre che come obbligo di legge, sia come obbligo deontologico, perché inserito nel codice di condotta di ogni professione sanitaria, sia come obbligo contrattuale previsto dal CCNL Sanità. La formazione continua è inoltre espressione del fondamentale valore di “tutela della salute”, riconosciuto dall’art. 32 della Costituzione della Repubblica italiana.

L’adozione di un sistema efficace per la garanzia della formazione continua non influenza solo il singolo professionista, ma anche la capacità della Sanità di rispondere ai cambiamenti e di evolversi per accogliere le esigenze diversificate dei pazienti.

Attraverso il sistema ECM, il fabbisogno formativo dei professionisti sanitari ha assunto una struttura più articolata e sistematica, consentendo di tenere traccia dei progressi acquisiti tramite la creazione di un dossier formativo e di distinguere fra attività legate a diverse aree tematiche. In questo modo è possibile non perdere di vista gli obiettivi a lungo termine del proprio percorso formativo, spesso percepito come un obbligo esterno e in realtà legato a doppio filo con il vissuto lavorativo di ogni giorno. Occorre non dimenticare, infatti, che il fine ultimo dell’aggiornamento è sempre il benessere della persona assistita, che trova nella formazione specifica dei professionisti sanitari una garanzia di competenza, professionalità e sicurezza.”

 

E’ da questa significativa premessa che nasce il Vademecum ECM – Istruzioni per il Professionista Sanitario, documento redatto dal gruppo di lavoro degli Ordini Professionali rappresentati nella Commissione ECM di Regione Lombardia a beneficio di tutte le professioni sanitarie per colmare lacune di tipo informativo – educativo e consentirne una fruibilità digitale da parte degli Ordini attraverso i propri canali.

Obiettivo dello strumento è sensibilizzare i professionisti sanitari dll Regione Lombardia:

1. all’utilizzo della piattaforma di COGEAPS per il monitoraggio del fabbisogno formativo triennale;

2.a valorizzare la formazione come strumento di crescita professionale il miglioramento delle performance prestazionali, del servizio al cittadino paziente e del sistema salute.

Vademecum ECM

Documento PDF - 3,39 MB

L'Ufficio ECM di PoliS-Lombardia è disponibile per qualsiasi informazione ai seguenti contatti:

ecm@polis.lombardia.it

 

Mariangela Devercelli, Referente Educazione Continua in Medicina -Continuos Professional Development

Tel. 02 67507414

 

Valeria De Andreis

Tel.  02 67507245